Quale Barbara al Castello di Varsavia ?

Potrebbero interessarti anche...

16 Risposte

  1. Bruna Athena ha detto:

    Ahahah adoro queste storie folkloristiche. Grazie per condividerle con noi ^_^

  2. Sapete d’ora in poi non guarderò più i ragni come prima! Sti spioni! 😛
    Ps: Roma? Ma non era “vedi NAPOLI e poi muori”? 😉 Sempre sfiziosi i vostri racconti!

  3. Le leggende polacche somigliano per atmosfere e “fregature” a quelle ceche, questa non la conoscevo proprio ma è davvero carina! Tutto sommato il tizio se l’è cavata con poco!

  4. vittoriabasile ha detto:

    Storia davvero carina. Sfiziosissimo il ragno ed il filo magico (dalla Luna la vista deve essere fantastica!).

  5. Lory ha detto:

    Grazie per questo post!!! Un abbraccio Lory

  6. Interessante! Mi piace gustare succosi aneddoti della fantasia storica

  7. Martina Bressan ha detto:

    Bellissima questa storia.. i protagonisti hanno tutti nomi particolari, e anche la locanda Roma, ora mette u po’ d’ansia andare in locali che hanno il nome di città specialmente se Roma. Simpatico il ragno spione, non avevo mai pensato ai ragni in questo modo… 🙂

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Attualmente ci sono locande con quel nome che rivendicano un qualche legame con quella del racconto. Di nessuna di queste però, si hanno riferimenti storici che ne comprovino l’esistenza risalente a quegli anni.

  8. Gianluca ha detto:

    Che sia realtà o no la storia è avvolgente….ma il nome Sigismondo allora esiste davvero?…😊😁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* GDPR

*

Accetto

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: