Mangiare al Modern Toilet Restaurant a Taipei

Taiwan è rinomata per essere la patria del bubble tea. Tipicamente viene servito con tapioca e varie amenità a scelta in bicchieroni di plastica; tuttavia un viaggiatore esigente può avere anche bisogni di altro tipo, ad esempio volere una tazza.
Una tazza di tè? No.
Di caffè? No.
Una tazza del cesso.

Mangiare al ristorante seduti sui sanitari

Pranzo al Modern Toilet Restaurant

Girando il primo dell’anno per Taipei, avvertivamo oramai da ore quell’incontenibile sensazione che proveniva dal profondo, e che ci spingeva ad andare al Modern Toilet Restaurant, a pranzare proprio seduti su una tazza da wc.

Il ristorante è infatti attentamente arredato come fosse un bagno: sedie a wc, tavoli a lavandino, piastrelle alle pareti, finte tubature in vista, luci incastonate in soffioni da doccia, piatti a forma di vasca da bagno, piattini a forma di turca per il gelato (rigorosamente al cioccolato)… insomma un posticino d’atmosfera!

il curioso Modern Toilet Restaurant nel quartiere ximending di Taipei a Taiwan

Come ha preso corpo l’idea

Per via delle precedenti visite ad alcuni templi, si era fatto pomeriggio inoltrato e non avevamo ancora trovato modo di pranzare. Tempismo perfetto per alternare il sacro al profano! Così ci siamo recati a botta sicura al Modern Toilet Restaurant.
Tutto occupato.
E quando si trova occupato, bisogna aspettare che chi c’è prima, abbia finito.

Ammetto che con l’abnorme fame che avevo, avrei allegramente mandato tutti quanti a cantare, ripiegando su qualche invitante hotpot della zona; ma quel sottile imbarazzo provato, appena entrati, nel vedere intorno tutta quella gente seduta su gabinetti, ha suscitato qualcosa in noi. Dovevamo assolutamente unirci alla sinfonia!
Perciò abbiamo prenotato il primo momento disponibile, e per ingannare i quaranta minuti d’attesa, ci siamo nel frattempo fatti un giro dei dintorni, nel quartiere Ximer… pardon Ximending; un quartiere che ci ha piacevolmente stupito per alcune similitudini con Harajuku a Tokyo.

ristoranti bizzarri dove mangiare a Taipei Taiwan

Pancia mia fatti capanna

Chi è un tantino impressionabile probabilmente scongiurerà che il goliardico tema di arredi e pietanze, non si protragga anche alle cucine.
Ti portano un menu, manco a dirlo, a forma di tavoletta, in cui sfogliare le foto delle invitanti prelibatezze, tipo le poop meatballs, l’urine mango juice, o il modern toilet turd sub sandwich, la cui farcitura, è costituita da un peculiare salsicciotto scuro che… beh, ci siam capiti.

Su un foglietto da consegnare a parte, barri le opzioni di interesse, e se vuoi, con un extra, puoi pure tenerti l’urinale dentro cui ti servono il tè. (Ovvero un pitale/“pappagallo” in plastica, di dimensioni reali).

Pensate che figurone ai controlli in aeroporto con un urinale!

Il cessorante

Una scelta simile, oltre che piuttosto originale, è anche para-deretano in caso di eventuali lamentele dei clienti. All’entrata si legge espressamente: “Crappy food, Shitty service”.

Dal punto di vista culinario, possiamo comunque dire che, tutto sommato, era abbastanza di mer… di merito: non ne è seguita alcuna battaglia intestinale, e al primo pasto dell’anno ci bastava sopravvivere.
Anche il servizio non era poi così tanto da cag… da cagionare irritazioni: non corri il rischio di non essere ca..lcolato dai camerieri; ad ogni tavolo c’è un pulsantino (somigliante a quello dello sciacquone) da premere per chiamarli.
Ci sbilanciamo dunque nell’affermare, senza ombra di dubbio, che il servizio era igienico.

il gelato a forma di merda un dolce a tema del modern toilet

Va da sè che il Modern Toilet non sia un luogo che si frequenta per la qualità del cibo, ma in cui ci si va giusto una volta, come nel nostro caso, per farsi tante (colon) crasse risate. Può rivelarsi una di quelle esperienze che non si riesce proprio a tenere dentro!
Per noi è stata una liberazione averne parlato qui, ed auspichiamo possa aver rappresentato uno stimolo anche per chi ci ha letto.

Fateci sapere se vi è venuto un certo languorino.
Buon appetito!

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Falupe ha detto:

    Non credo di riuscire a mangiare in un locale simile ammenoché il cibo non sia talmente squisito da spostare l’attenzione dal locale al contenuto del piatto. Divertente il post con allusioni e doppi sensi citati con maestria 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* GDPR

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: