La fiamma che (quasi) mai si spegne

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Mi è piaciuto questo articolo ragazzi, sono ancora a metà fra la signora cubana (anche io mi chiedo da che parte abbia vissuto la crisi fra Cuba e Stati Uniti) e l’aereo della Pan-Am schiantatosi in Scozia. Non conoscevo gli aneddoti legati a quella tragedia. E nemmeno quelli sulla fiamma (quasi) perenne, spentasi in ben due occasioni!
    Claudia B.

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Siamo felici che ti sia piaciuto!
      Per alcuni quella può sembrare una semplice fiammella, per altri invece ha un significato simbolico molto forte. Noi pensiamo sia molto bello immergersi nella storia di un posto, e lì ne respiri tanta 😀

  2. Sogni in Valigia ha detto:

    Che tristezza pensare di aver dovuto eliminare Arlington dal nostro itinerario per il tempo ristretto che avevamo.
    Sicuramente, in un prossimo viaggio in USA, è tra le tappe da non dimenticare.
    Complimenti per l’articolo 🙂

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Grazie per i complimenti! Purtroppo/Per fortuna nei viaggi c’è sempre qualcosa che non si è riusciti a fare. Siamo felici di avervi dato una buona scusa per tornare negli Stati Uniti .

  3. Che bell’articolo! Non conoscevo Arlington ma ho letto tutto attentamente, credo che gli americani siano molto bravi a commemorare le persone che non ci sono più. Monumenti, fiammelle perenni o epitaffi che celebrano le vite passate riescono a farti sentire, nonostante tu sia dentro un campo santo, come in un museo che raccoglie le svariate storie di chi riposa sotto quell’erba verde.
    Mi ripeto, bello, mi è piaciuto davvero.
    Giulia

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Grazie Giulia ! E’ proprio vero, gli Americani sanno commemorare in maniera profonda, il ricordo di chi appartiene al loro passato. Ci sono diversi altri monumenti che sono piuttosto “intensi” a tal riguardo, e in futuro ne parleremo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* GDPR

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: