Liberty Bell : Una Campana per la Libertà a Philadelphia

Potrebbero interessarti anche...

39 Risposte

  1. Ho sempre adorato questa campana come simbolo di libertà. Semplice, precaria, forte e allegra…..questi sono i sentimenti che mi trasmette 🙂

  2. Non conoscevo la storia di questa campana, è stato molto interessante leggerla e spero un giorno di poterla vedere

  3. Rocio Novarino ha detto:

    Wow ne avevo sentito parlare ma non avevo avuto cosi tanti dettagli! Assolutamente molto interessante e penso che mi piacerebbe poterla vedere di persona un giorno. 🙂 grazie per la condivisione!!

  4. maryd ha detto:

    La liberty Bell rappresenta quel pezzo di storia narrata diventata una testimonianza concreta da poter ammirare.
    Maryd

  5. Nicoletta C. ha detto:

    Un simbolo degli USA che non ho mai avuto la fortuna di vedere. Però lo metto in lista, e pubblico l’articolo sulla mia pagina FB dedicata agli USA, Coast 2 Coast (https://www.facebook.com/coast2coastUSA/) spero ti faccia piacere!

  6. Gipsy ha detto:

    quando l’ho vista due anni fa mi è venuto in mente il titolo di un film “tanto rumore per nulla”…. devo dire che quando noi italiani andiamo nel nuovo mondo le loro cose antiche ci lasciano un po’ perplessi

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Il nostro concetto di antico è ben diverso dal loro. In Europa abbiamo simboli millenari, pensando all’Italia, alla Grecia, e al lascito di diversi popoli profondamente radicati nel nostro passato. La storia Americana è molto più recente e, se vogliamo, “corta”, in paragone.

  7. rossella kohler ha detto:

    Bellissimo questo post! E anche la tua frase conclusiva. La libertà, è vero, non è mai acquisita per sempre e bisogna sempre difenderla.

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Grazie Rossella!
      Noi siamo fortunati ad averla. E non possiamo darla per scontata, specie pensando a chi si è sacrificato e a chi è morto perché noi potessimo essere liberi. Come minimo dobbiamo difenderla ogni qualvolta venga minacciata, perché una volta persa …

  8. Mi è piaciuta moltissimo, anche se me la immaginavo più grande.

    • Lemurinviaggio ha detto:

      La percezione che se ne ha prima di vederla, può effettivamente essere ingigantita anche per via del simbolo che essa rappresenta. Quando poi la si vede, in quanto a dimensioni, è una campana grande quanto le altre 🙂

  9. Molte delle opere in metallo di quegli anni arrivate una america sono “Made in Britain” per fortuna che Lady Liberty è fatta dai cugini francesi!! 😬😬

  10. Giulia M. ha detto:

    Sapevo già qualcosina riguardo alla Liberty Bell, ma tu hai dato molte più info! Grazie mille, è interessante ^^

  11. Non sapevo molto della Liberty Bell, la tua associazione della sua fragilità alla libertà che va difesa mi è piaciuta molto.

  12. Occhioalloscatto ha detto:

    Che storia questa campana, ecco perché è un simobolo americano! Comunque È vero, la libertà è un qualcosa di prezioso e come tutte le cose di valore, va protetto.

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Per un popolo (o una persona) che non ce l’ha, ottenere la propria libertà è la conquista più importante. E chi ha la fortuna di averla già, deve proteggerla, perché ha un valore inestimabile.

  13. Raffi ha detto:

    Non conoscevo la storia della Campana. Philadelphia riserva delle sorprese interessanti. 😁

  14. cheza90 ha detto:

    Davvero molto bella la storia e il significato della liberty Bell. Certamente un simbolo importante per l’indipendenza americana e per la libertà dell’uomo. Mi spiace che purtroppo nonostante i simboli, dopo l’indipendenza, gli americani abbiano emanato il XIII emendamento per l’abolizione della schiavitù solo nel 1865 e che la segregazione razziale sia stata per anni una macchia su uno stato che si dichiara protettore della libertà. Quindi penso che i simboli che inneggino alla libertà siano importanti ma purché questi includano un messaggio di libertà per tutti e non solo per alcuni.

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Bella riflessione! Questo ci porta a ripensare all’effettiva coerenza di certi simboli e monumenti con il reale sentimento. La campana della libertà, sarebbe fattualmente più legata alla libertà dai Britannici, e quindi all’indipendenza, che alle altre libertà, come dalla schiavitù o ad esempio degli indiani (pellerossa).

  15. amo quando gli oggetti hanno una storia che racconta di antropologia culturale di un luogo! Grazie per questo spaccato di storia locale presso che sconosciuta

    • Lemurinviaggio ha detto:

      Grazie a te Sabrina! 🙂 Attraverso gli oggetti, il loro uso, e ciò che simboleggiano, si può capire tantissimo di un popolo. In certi casi, purtroppo, rappresentano anche l’unica eredità tangibile di un passato che non c’è più.

  16. Alessia Pepe ha detto:

    Non conoscevo questa storia, è sempre bello conoscere nuove cose e tu l’hai raccontata benissimo!

  17. valekappa90 ha detto:

    Che post interessante! Non conoscevo queta campana, e nemmeno la sua storia. Adoro scoprire queste cose! 🙂

  18. Post interessante! E sono felice di averlo letto… l’associazione di fragilità della libertà alla campana, mi piace moltissimo! In fondo hai ragione, va sempre protetta!

  19. adrialetravel ha detto:

    articolo davvero molto interessante 😀 non ero a conoscenza di questa campana ma ha una storia davvero molto bella

  20. Chiara Pancaldi ha detto:

    Non avevo mai sentito parlare i questa campana…dalla foto si vede perfettamente la crepa!

Che ne pensi ?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: